Silvio Berlusconi, intervenuto alla presentazione del libro di Bruno Vespa, ha aperto ufficialmente alla sua candidatura in vista delle elezioni europee. L’ex Cavaliere ha commentato senza nascondersi: “Sì, è molto probabile che ciò possa accadere. Potrei candidarmi in tutti i collegi, seguito da una donna. La mia candidatura porterebbe al partito dal 3 all’8% di voti in più”.

Berlusconi ha poi ovviamente commentato l’attività di governo e, più in particolare, la manovra finanziaria: “Non può essere salvato nessun aspetto della legge di Bilancio. Bisogna cambiare questo governo di incapaci, non la manovra. Il reddito di cittadinanza è una grande bufala, un bluff enorme. Sono certo che ci sarà una nuova recessione”.

il discorso poi vira su Salvini: “Ha stipulato un contratto col M5s ma ne ha un altro con migliaia di elettori. C’è necessità che ritorni a casa, nel centrodestra, per dar vita ad un nuovo governo”. Infine, l’immancabile battuta: “I miei eredi? I delfini che avevo scelto alla fine si sono tutti rivelati delle sardine”.