Dopo il calo di prezzi che ha fatto registrare il gpl nei giorni scorsi, stavolta tocca a benzina e gasolio registrare numeri che faranno decisamente piacere agli automobilisti. Oggi, infatti, le quotazioni internazionali del petrolio hanno determinato un nuovo crollo dei prezzi alla pompa, con Eni che ha ridotto di un centesimo al litro il costo consigliato per benzina e gasolio.

La tendenza, d’altronde, è chiara ormai da due mesi: Eni, in questo periodo, ha abbassato di 17 centesimi il prezzo al litro della benzina, e di 12 centesimi quello del gasolio. Le rilevazioni del ministero dello Sviluppo economico, basate sui dati che ogni giorno vengono fornite dall’Osservatorio prezzi, indicano una media in ribasso praticamente per tutte le tipologie di prodotto (diesel, benzina e metano) sia nella tipologia “servito” che “self”, senza dimenticare le pompe bianche. Il ribasso è tra l’altro proporzionale alle quotazioni dei prodotti raffinati nel Mediterraneo (benzina e diesel in particolare).